Catalogo
VOCAZIONI
Arte e vita come necessità
Autore:
testi di S. Agazzi, P. Tognon, A. Pace e F. Pasini
Curatore:
a cura di Paola Tognon
Formato:
23 x 28
Pagine:
56
N. illustrazioni:
32 a colori
ISBN/EAN:88-8215-223-5
Prezzo:
19,00 Euro

Un monastero e un convento per ospitare le opere di cinque artiste contemporanee, Shirin Neshat, Manuela Cirino, Cecilia Guastaroba, Silvia Levenson e Maria Morganti. Fra le mura di questi antichi luoghi risuonano due voci, due vocazioni: quella silenziosa e invisibile della clausura e quella tangibile dell'arte. Entrambe condividono una chiamata, una necessità. La mostra Vocazioni, arte e vita come necessità è stata progettata per realizzarsi all’interno di due attive comunità religiose femminili. Il progetto ha dunque l’intento di proporre, all’interno di un luogo dedicato alla trascendenza, una contaminazione tra anima e corpo, tra passato e presente, da cui emergano affinità e diversità di significato nella ricerca spirituale femminile. L’intensa presenza di Shirin Neshat allarga volutamente i confini di questa ricerca, nella direzione di un ecumenismo che trova riscontro nell’odierno dialogo tra le religioni monoteistiche. Per le quattro giovani artiste italiane, Manuela Cirino, Cecilia Guastaroba, Silvia Levenson e Maria Morganti, il Convento dei Celestini nella sua complessa storia di ospitalità (convento, caserma, orfanatrofio e laboratorio e infine luogo di meditazione e adorazione) ha rappresentato una fonte di ispirazione. Le opere - installazioni, fotografia, pittura e scultura - progettate appositamente per questo evento, interpretano anche drammaticamente il sentire contemporaneo verso una condizione vissuta tra sentimento e ragione. La mostra Vocazioni, arte e vita come necessità è curata da Paola Tognon ed è inserita nel progetto culturale “Arte per te. Itinerari d’arte, percorsi di vita” promosso dalla Diocesi di Bergamo per il Giubileo del 2000.