Catalogo
NORTHERN LIGHTS
Reflecting with Images
Formato:
28 x 24
Pagine:
168
N. illustrazioni:
70 a colori
Rilegatura:
brossura
Anno pubblicazione:
2007
Lingua:ed. bilingue italiano/inglese
ISBN/EAN:97888-3660844-7
Prezzo:
26,00 Euro

Il volume, edito in occasione della mostra omonima allestita alla Galleria Civica di Modena, raccoglie le opere di sei artisti tra i più significativi della nuova generazione di autori provenienti dal Nord dell’Europa, che si è imposta recentemene all’attenzione della critica internazionale.
Elina Brotherus (Finlandia) Annika von Hausswolff (Svezia), Sarah Jones (Inghilterra), Salla Tykkä (Finlandia), i gemelli Walker and Walker (Irlanda), e, unico italiano, Walter Niedemayr (Bolzano, Italia), riflettono sul rapporto che l’uomo ha con la realtà intorno a sé, proponendo immagini che si soffermano sul paesaggio naturale, sui luoghi della quotidianità. sugli ambienti domestici, caricandoli di mistero e di nuovi interrogativi. Una rassegna di fotografia, video e film che racconta il mondo restituendone un’immagine pura ed emozionante, pervasa da una solitaria e metafisica inquietudine che, peraltro, è propria della tradizione scandinava che ha avuto nel cinema di Bergman la sua espressione più nota e apprezzata.
Il catalogo delle opere è accompagnato da un intervento critico di Filippo Maggia, curatore della mostra, e dalle biografie degli artisti.

Filippo Maggia: già curatore per la fotografia presso la Civica Galleria di Modena, docente di Storia della fotografia contemporanea all’Istituto Europeo di Design di Torino, collabora con la Rai e con periodici d’arte in Italia e all’estero. Negli ultimi dieci anni ha curato più di cinquanta mostra fra collettive e personali.



Modena, gennaio - maggio 2007


This volume brings together the works of six of the most influential artists of the new northern European generation, who have recently aroused the interest of critics worldwide. The curator has called on a number of artists of the younger generation to intervene in the project, many of whom already boast a high level of international renown; Elina Brotherus, Annika von Hausswolff, Sarah Jones, Walter Niedemayr, Salla Tykkä and Walker and Walker reflect on the relationship that man has with his surrounding reality, from the domestic setting to the natural environment. The images, be they in the form of photographs, videos or films, entice the spectator to make his way forward, to participate by trying to identify with the subject and its loneliness, to discover and understand its fears, joys and the relationship it has with the world around it, with that which it touches or sees in order to comprehend first of all who really lives inside the body. Their gaze upon the world shares an apparent coldness which conceals their profound involvement in the emotional sphere. The human figure is always central to the works on show, always the protagonist even when placed as if within a painting, lost in the landscape or a portrayed within the home. The condition of the human figure, its way of manifesting itself or its sudden disappearance at times express melancholy, unrest, yet also a conscious resignation which does not mean loss or defeat but rather a need for freedom, for revenge.



Modena, January - May 2007