Catalogo
MYANMAR
Clelia Belgrado
Formato:
24 x 24
Pagine:
80
N. illustrazioni:
60 in bicromia
Rilegatura:
cartonato con plancia
Anno pubblicazione:
2007
Lingua:ed. bilingue italiano/inglese
ISBN/EAN:97888-3660966-6
Prezzo:
28,00 Euro

Il volume propone gli splendidi scatti realizzati da Clelia Belgrado, fotografa di origine genovese, dedicati alla popolazione di Myanmar (Birmania fino al 1989).
Un reportage atipico, a metà fra il genere giornalistico e quello del ritratto, in un lavoro dal forte carattere di teatralità che non manca di trasmettere il sapore e il fascino di una terra e una cultura che rimangono, nell’epoca della comunicazione globale, tra le più misteriose e lontane.
Le immagini, in bianco e nero, fissano l’attenzione sulla  silenziosa ritualità che governa il vivere quotidiano del popolo di Myanmar: i movimenti leggeri ed eleganti dei pescatori sul lago Inlè, i volti dei bambini intenti nella lettura, le posture estremamente controllate dei piccoli monaci seduti sui gradini, o delle donne ritratte mentre si lavano nei fiumi.
Un lavoro suggestivo, scandito in due sequenze fotografiche – intitolate rispettivamente Luce e acque e Presenze - introdotto dai testi di Denis Curti, Fabrizio Boggiano e Roberto Mutti.


Clelia Belgrado’s reporting from Myanmar (Birmania up to 1989) is “atypical” as Denis Curti writes. Her photographs are organised in a sequence halfway between journalism and portraiture in a production of marked theatricality that conveys all the flavour and fascination of a land and culture which, in this era of global communication, is still one of the most mysterious and far-off.
The volume, with essays by Denis Curti, Roberto Mutti and Fabrizio Boggiano, contains 60 images divided in two sections. Light and Water, shows fishermen on Lake Inlè with their movements poised between dance and rituality. In Presences, the subject of research is the face of the people, everyday rituals, life, play and work in a world in which silence and dignity reign supreme
.