Catalogo
LUIGI CANONICA
Architetto di utilitą pubblica e privata
Curatore:
Letizia Tedeschi, Francesco Repishti
Collana:
Mendrisio Academy Press - Accademia di architettura, Universitą della Svizzera italiana
Formato:
24 x 28
Pagine:
386
N. illustrazioni:
349 a colori
Rilegatura:
brossura con alette
Anno pubblicazione:
2011
ISBN/EAN:9788836621002
Prezzo:
95,00 Euro

Accademia di architettura / Archivio del moderno

Mendrisio Academy Press / Silvana Editoriale




La presente monografia rappresenta il primo esito di un progetto di ricerca sul tema “La cultura architettonica italiana e francese in epoca napoleonica” avviato dall’Archivio del Moderno dell’Accademia di architettura di Mendrisio e dal Centre Ledoux de l’Université Paris I Panthéon-Sorbonne.
Questo percorso ha indirizzato la propria attenzione sul periodo napoleonico in Italia, dall’entrata del generale Bonaparte a Milano nel 1796 fino alla definitiva sconfitta nel 1814: sono anni cruciali, durante i quali si avviano una serie di iniziative volte a costituire un nuovo profilo dei centri urbani, favorendo gli interscambi tra le due culture architettoniche italiana e francese. In questo panorama, si è voluto studiare per la prima volta in modo approfondito la figura e l’opera del ticinese Luigi Canonica (1764-1844), attivo a Milano a fianco di Giuseppe Piermarini in epoca asburgica, divenuto “architetto nazionale” durante la Repubblica Cisalpina e, nel 1805, “architetto reale”.
Grazie all’ampiezza degli incarichi ricoperti, che lo portarono a occuparsi di quasi tutti gli interventi di scala architettonica e urbana avviati dall’amministrazione napoleonica – dall’Arena al Foro Bonaparte, dal Teatro Carcano al Parco di Monza –, Canonica è da ritenersi un vero protagonista del periodo.
Il volume ne traccia il profilo completo, nel duplice ruolo di funzionario al servizio dello stato e di architetto della corte di Milano, e successivamente di professionista indipendente al servizio delle numerose famiglie nobili di Milano.
I numerosi saggi accolti nel volume – suddivisi in quattro grandi capitoli, dedicati all’attività pubblica, all’attività privata, al dibattito storiografico e alla biblioteca e archivio di Canonica – sono seguiti dalle puntuali schede descrittive relative ai progetti dell’architetto, compilate in seguito allo studio sistematico di tutti i documenti d’archivio disponibili.
Completano il volume bibliografia e indici.



Autori dei saggi: Letizia Tedeschi, Gianni Mezzanotte, Aurora Scotti Tosini, Francesco Repishti, Renzo Dubbini, Irene Giustina, Giuseppe Stolfi, Margherita Azzi Visentini, Susanna Zanuso, Daniel Rabreau, Blanche de la Taille, Cecilia Hurley, Barbara Boifava.