Catalogo
ELLIOTT ERWITT
Catalogo/Catalogue
Sous la direction de:
Dario Cimorelli, Alessandra Olivari
Format:
23 x 28
Pages:
166
Nombre d'illustrations:
139 in b/n
Façonnage:
brossura con alette
Année de publication:
2013
Langue:ed. trilingue ita/ingl/fra
ISBN/EAN:9788836626304
Prix:
28,00 Euro

Il volume offre una retrospettiva sull’opera di Elliott Erwitt  (Parigi, 1928), attraverso 136 fotografie in bianco e nero, scelte fra quelle che lo hanno consacrato come uno dei più rinomati fotografi del Novecento.
Elliott Erwitt – invitato da Rober Capa a entrare nell’agenzia Magnum Photos, di cui è membro da 1953 – è riuscito a emergere con originalità nel panorama della fotografia grazie a un piglio molto personale dato da un’ironia tagliente, a tratti comica, con la quale è riuscito a raccontare il genere umano in tutte le sue manifestazioni. Il suo sguardo sottolinea con delicatezza il carattere comico, insolito o ridicolo di alcuni aspetti della vita, con una predilezione per gli scatti rubati, presi per strada, spesso all'insaputa dei soggetti ripresi, come è evidente nella serie “museum whatchers” o negli scatti dedicati ai cani – uno dei suoi soggetti preferiti – indagato in maniera spesso esilarante. Il volume accoglie un contributo della critica fotografica Angela Madesani.


Elliott Erwitt: Elio Romano Erwitt nasce nel 1928 a Parigi da genitori russi di origine ebraica, trascorre l’infanzia a Milano fino al 1939, quando la famiglia emigra negli Stati Uniti a causa del fascismo. In America decide di cambiare il suo nome in Elliott (“Hello Elio” suonava come uno scioglilingua) e inizia a interessarsi alla fotografia frequentando la Hollywood High School di Los Angeles, mentre contemporaneamente lavora in un laboratorio che realizza stampe autografate per i fans delle stelle del cinema. Membro di Magnum Photos dal 1953 - fu proprio Robert Capa, socio fondatore dell’agenzia, a invitarlo a farne parte -, da oltre sessant’anni racconta la vita quotidiana e quella mondana con lucidità e arguzia.


Torino, Palazzo Madama, aprile - settembre 2013



Elliott Erwitt (Paris, 1928) est l’un des photographes les plus importants et géniaux du XXe siècle, membre de l’agence Magnum Photos depuis 1953.
Ce livre retrace les différentes étapes de son travail à travers 136 oeuvres en noir et blanc, qu’il a lui-même sélectionnées. Un regard original, tranchant, capable de souligner avec délicatesse le caractère comique et insolite, parfois ridicule, de certains aspects de la vie, avec une prédilection pour les instantanés volés dans la rue : « Il s’agit de réagir à ce que l’on voit, sans idées préconçues ; on peut trouver des images à photographier partout, il suffit simplement de remarquer les choses, de s’intéresser à ce qui nous entoure et de s’occuper de l’humanité. »


Turin, Palazzo Madama, avril - séptembre 2013