Catalogo
FEDERICO PATELLANI
Professione fotoreporter
Curatore:
Kitti Bolognesi, Giovanna Calvenzi
Formato:
23 x 28
Pagine:
144
N. illustrazioni:
94 a colori
Rilegatura:
Brossura con alette
Anno pubblicazione:
2015
ISBN/EAN:9788836631179
Prezzo:
28,00 Euro

Federico Patellani (Monza, 1911 - Milano, 1977) è stato un indiscusso protagonista della storia del fotogiornalismo italiano. Ci ha lasciato un ricchissimo archivio di immagini, realizzate nella quasi totalità per i giornali, conservato presso il Museo di FOtografia COntemporanea di Cinisello Balsamo.
Sensibile e colto narratore, Patellani è stato testimone di tutti gli eventi che hanno segnato la società italiana del dopoguerra: dal referendum monarchia-repubblica all’occupazione delle terre in meridione, dal lavoro nelle campagne e nelle fabbriche alla nascita dei concorsi di bellezza, dal mondo del cinema ai ritratti di artisti e intellettuali dell’epoca.
Questo volume offre un’antologia della produzione di Patellani – considerato tra i maggiori esponenti del neorealismo fotografico – grazie a una raccolta di scatti attraverso i quali viene raccontata un’Italia che faticosamente cercava di risollevarsi dopo il secondo conflitto mondiale, con sguardo rigoroso, ma non distaccato.
Da ricordare l’amicizia con Carlo Ponti, Mario Soldati, Dino De Laurentis, Alberto Lattuada, grazie ai quali ha l’opportunità di frequentare i set cinematografici e di ritrarre attori come Totò, Sofia Loren, Ingrid Bergman, Silvana Mangano, solo per citarne alcuni. Alla frequentazione di salotti mondani e intellettuali si devono altri celebri ritratti, come Thomas Mann, Ungaretti, Soffici, Carrà, Baj.
Il volume accoglie testi critici, testimonianze e interventi dello stesso Patellani, fra cui l’articolo – pubblicato dal gruppo editoriale "Domus" – “Il giornalista nuova formula”, nel quale traccia la fisionomia del moderno fotoreporter, quale egli stesso fu nella sua lunga carriera.

Testi di: Kitti Bolognesi, Giovanna Calvenzi, Aldo Patellani, Federico Patellani, Lanfranco Vaccari, Alberto Lattuada, Christian Caujolle


Torino, Palazzo Madama, aprile - settembre 2015