Catalogo
AGNETTI
A cent'anni da adesso
Curatore:
Marco Meneguzzo
Formato:
24 x 28
Pagine:
288
N. illustrazioni:
150
Rilegatura:
Brossura con alette
Anno pubblicazione:
2017
Lingua:Ed. bilingue italiano/inglese
ISBN/EAN:9788836637560
Prezzo:
34,00 Euro


La figura di Vincenzo Agnetti (Milano 1926 - 1981) è centrale nel panorama internazionale dell’Arte Concettuale degli anni settanta: poeta, critico, “dicitore”, ha maturato il suo autonomo percorso sin dai tempi dell’amicizia con Piero Manzoni e col gruppo di Azimuth, ma è col 1966-1967 che si indirizza alla produzione di opere – come gli “assiomi” in bachelite o i “ritratti” in feltro – e di azioni in cui fondamentali sono i concetti di parola, territorio, “traduzione”, relazione, singolarità e universalità della comunicazione.
Questo volume, curato da Marco Meneguzzo con l’Archivio Vincenzo Agnetti, grazie ai numerosi saggi, al ricco apparato iconografico e scientifico, è il più completo strumento di conoscenza di un artista a cui il sistema dell’arte globale sta tributando un meritato successo.

Vincenzo Agnetti (Milan 1926 – 1981) was central to the international Conceptual Art scene in the 1960s: a poet, critic, and “reciter”, he followed his own path from the time of his friendship with Piero Manzoni and the Azimuth group. But it was in 1966–67 that he began to produce works – such as the Bakelite “axioms” and the felt “portraits” – and actions with their fundamental concepts of words, the territory, “translation”, relating, and the singularity and universality of communication.
This book, edited by Marco Meneguzzo together with the Archivio Vincenzo Agnetti, and thanks to its numerous essays and its abundant photographic and technical information, is the most complete tool for getting to know an artist to whom the global art system is paying the tribute of a well-merited success.



Milano, Palazzo Reale, luglio / July - settembre / September 2017