Catalogo
DE CHIRICO - DE PISIS
La mente altrove
Curatore:
Antonio D'Amico
Formato:
24 x 28
Pagine:
104
N. illustrazioni:
36
Rilegatura:
Brossura con alette
Anno pubblicazione:
2018
ISBN/EAN:9788836640652
Prezzo:
22,00 Euro


Per Giorgio de Chirico e Filippo de Pisis l’arte rappresenta una pausa, un luogo intimo nel quale l’insoddisfazione e la sofferenza sembrano sospendere la loro pesantezza e consentire una tregua. Con la mente altrove, intesa come eccedenza del corpo, ma imprescindibile dalla corporeità stessa, questi artisti infondono alle loro opere emozioni e sentimenti, provati dinanzi alle piccole cose del quotidiano.
Una “natura morta gustosamente pittorica”, così come “una testa, un paese, una marina”, diventa un modo per imprimere sulla tela uno stato d’animo. Servendosi di un linguaggio metafisico e dunque astraendosi dalla realtà, De Chirico, De Pisis e Morandi dipingono “quel segreto spirito che sa di eterno”, come scrive l’artista poeta Filippo de Pisis.
Avventurandosi tra i meandri degli affascinanti mondi della mente, in bilico tra realtà e sogno, tra psicologia e filosofia, tra storia e arte, il catalogo raccoglie i contributi di Antonio D’Amico, Stefano Moriggi, Antonio Piotti e Paola Rovelli per raccontare le visioni enigmatiche di De Chirico, la vita interiore dei fiori di De Pisis e per tracciare la storia di Palazzo San Francesco e dell’antichissima chiesa francescana affrescata di Domodossola, oggi sede del Museo Civico che rinasce e si svela in tutto il suo splendore. 
Le opere di De Chirico e De Pisis incontrano la particolarissima Natura morta di Giorgio Morandi, tagliata nella parte superiore della composizione dinanzi agli occhi increduli dell’amico e critico d’arte Carlo Ludovico Ragghianti, al quale l’artista ne farà omaggio. 
Per la prima volta, all’ombra di navate medievali affrescate, i Vasi di fiori e le Vite silenti dei maestri della Metafisica dialogano con quattro Nature morte di Giovanni Battista e Giuseppe Recco e Giovanni Battista Ruoppolo, maestri caravaggeschi del Seicento napoletano, per mostrare suggestioni e intendimenti di un’affascinante poetica della mente. 


Domodossola, Palazzo San Francesco, luglio - ottobre 2018